Cima di Corborant (m 3010)

Bella salita da S. Bernolfo(Valle Stura) per il buco della marmotta ed i laghi di Lausfer. “Si sale per tracce nel canale che è chiuso in alto da un gigantesco masso. Giunti nell’affranto sotto il masso, si supera un breve muro (scaletta) e si passa in un ampio foro dietro al masso stesso (“Buco della Marmotta”).
Con condizioni invernali, arrivati al masso uscire sulla paretina a sinistra e con pochi passi (III-) e riprendere il canale soprastante.
Con una spaccata si sale sul masso e si continua per facili rocce e detriti, giungendo in breve alla Forcella Est del Corborant (2900 m circa). Si sale per un diedrino gradinato a sinistra di una placca liscia, poi si prosegue per cenge e saltini rocciosi sul lato nord-est della cresta.
Più in alto la cresta diventa facile e arrotondata, e conduce in breve sulla Cima del Corborant. ” (Tratto da Nelle Alpi del Sole di Andrea Parodi, pagg. 180 e 181). Una dozzina di partecipanti ,soci del cai Varazze, tutti in vetta (anche con le scarpe rotte!!).Meteo con cielo blu cobalto.

DOLOMITI

Tre belle vie moderne in Dolomiti. Dal passo Giau,verso Lastoni di Formin, Croda da Lago,saliamo la via LOVE MY DOGS (7a max, 6b ob, nove tiri, discesa a piedi). Dal passo Falzarego saliamo THE WALL (6c+ max, 6b ob, dieci tiri, discesa a piedi) alla Torre grande di Falzarego ed il giorno dopo la via ULTIMA TULE(6C max 6a+ ob, otto tiri, discesa a piedi) al Sass di Stria. Meteo buono, un po’ di pioggia il terzo giorno.Le vie sono di stampo moderno, ben spittate (poco uso di friends) e con roccia ottima.Molti arrampicatori in zona.

TRAVERSATA FORMAZZA DEVERO

Sabato 20 e domenica 21 luglio gita sociale assieme al Cai Macugnaga.Sabato si arriva in pullman alle cascate del Toce,si raggiunge Valdo e da qui in seggiovia si arriva a Saggersboden.Quindi a piedi si raggiunge il rifugio Margaroli dove si pernotta (m 2194) .Domenica lunga traversata da Vannino all’Alpe Devero e Crampiolo. Paesaggi molto belli con tratti ancora innevati.Folto numero di partecipanti e meteo ottima.

CORNO STELLA

Visita annuale ad uno dei santuari dell’alpinismo.Il Corno Stella!! Bella roccia, bel rifugio,ottimo trattamento.Abbiamo concatenato due vie per un totale di 450 m di dislivello: RAMBO VI e IN RICORDO DI ORLANDO (6b+ max 6a+ obbl.).Partiti alle 7.30 dal parcheggio ,siamo tornati all’auto alle 20.30. Meteo buono,un po’ freddo.

Aiguille de Blaitière – Aiguille du Midi

Due belle salite da Chamonix.Primo giorno salita in funivia al Plan de l’Aiguille e poi in un’ora e mezza siamo alla base del Pilier Rouge all’Aiguille de Blaitiere. Saliamo una nuova via di M.Piola: TSAMARNIA (6B max, 8 tiri ,discesa in doppia).Visto il caldo,la parete è esposta a nord  ovest:si scalava bene all’ombra. Secondo giorno saliamo in funivia all’Aiguille du Midi senza scarponi e ramponi. Ci caliamo in doppia fino alla prima sosta sopra il ghiacciaio e risaliamo la via CONTAMINE  (7a max , 7 tiri , discesa in funivia). Via molto bella ed impegnativa tutta in fessura. Il tiro di 6b+ è da capire e difficile da proteggere. Il tiro di 7a senza i vecchi chiodi è quasi tutto da proteggere e molto faticoso. Comunque il granito più bello del mondo!! Arrampicata al sole, ma non caldo (siamo a 3800 m).