ROCCA LA MARCHISA (m 3070)

Classica gita di scialpinismo in Valle Varaita ,da S.Anna di Bellino (m 1800).Si parte con gli sci dall’auto.Si percorre il bellissimo vallone fino al Colle di Vers, si scende di qualche metro verso la valle Maira e si arriva in vetta dal versante sud.Ci siamo fermati qualche decina di metri sotto la vetta per il vento fortissimo e la neve sparata in faccia.Quasi impossibile stare in piedi!!Discesa abbastanza bella,ma con neve lavorata dal vento. Ben 8 partecipanti,quasi tutti iscritti al Cai Varazze.

SCIALPINISMO :inverno o tarda primavera ?

Siamo ancora in inverno ma le condizioni sono di tarda primavera. Poca neve e caldo.Sui versanti nord si riesce a fare qualche gita decente.Siamo stati alla MISSUN dall’area pic nic di Upega. Il bosco delle navette è sempre magico, dalla vetta ,oltre la conca di Monesi , si vede il mare.Si parte e si arriva all’auto con gli sci.Altrettanto bello l’anello del SEIRASSO salendo da Artesina per il colletto Balma.Siamo poi scesi per un canale più ripido verso la Colla Bauzano. Innevamento su tutto il percorso. Neve di tutti i tipi: crostosa,dura e un po’ di farinella. Meteo e panorami ,inutile dirlo,sempre superlativi.

CHIUNQUE VOGLIA AGGREGARSI ALL’ATTIVITA’ SCIALPINISTICA DEL CAI VARAZZE E’ SEMPRE BEN GRADITO !!!

TRACCE SULLE ALPI LIGURI

La neve polverosa crea ambienti incantati.Dopo le ultime nevicate,le Alpi Liguri hanno cambiato aspetto.Per salirle e soprattutto scenderle, gli sci diventano lo strumento ottimale.La sciata è sempre dinamica, veloce ed avvolgente nella nuvola polverosa.Praticamente ci si ingloba nella montagna.Le tracce che si lasciano su pendii vergini sono firme di appartenenza ,quasi di ricerca di un gesto atletico ottimale.Questa ricerca l’abbiamo spinta dal Mondolè alla Bisalta nelle ottime giornate della settimana scorsa.Altre giornate ci saranno fino alla fine della primavera: chiunque voglia venire con noi è sempre ben accetto !!!

MONDOLE’

Prima gita sociale di scialpinismo del 2019: 50 cm di neve polverosa! Però praticamente senza fondo: si raschiava un po’.Abbiamo fatto il classicissimo MONDOLE’ da Artesina bassa,circa 1200 m di dislivello passando dalla Cima Durand. Siamo poi scesi sia dal Canalone Ovest , che dal Canale degli Ippopotami.Nel primo caso si sentiva un po’ il suolo sotto, nel secondo niente pietre(esposizione pieno nord,un po’ di vecchia neve era rimasta). Giornate fredde, ma belle.

CIMA PEPINO (m 2344)

Breve ma bella salita alla Cima Pepino (Limone).Si sale sopra l’arrivo della seggiovia Pancani per il colle Campanino ed in un’oretta si è in vetta.Discesa strepitosa verso il vallone della Cabanaira.Neve ancora polverosa

BUON ANNO 2019