Programma gite 2017

 

PROGRAMMA GITE 2017

(Per ciaspolate e arrampicate i soci possono usufruire gratuitamente di materiale della Sezione)

 

 

GENNAIO

 

DOMENICA 1           Monte Reixa (1182 m) – Appennino Ligure

Tradizionale prima uscita inaugurale del calendario, organizzata con gli amici del CAI di Arenzano. Possibili percorsi di                                        avvicinamento differenziati. Difficoltà E: dal Faiallo Dislivello 110 m – Tempo di salita 45′; dal Curlo (Arenzano)                                                     Dislivello 800 m – Tempo di salita 2h 30′; da Pratorotondo Dislivello 300 m – Tempo di salita 2h.

Dg. Caterina Caviglia

 

SABATO    14           Week end sulla neve a Pila (1800 m) – Val d’Aosta

DOMENICA 15        Percorsi per ciaspolatori:

1° giorno – da Pila a alpeggio Grimodt (2193 m) – Dislivello 400 m -Tempo di salita 1h 15′.

2° giorno – da Pila a alpeggio Grimondet (2105 m) – Dislivello 300 m –  Tempo di salita 1h 45′.

Percorsi liberi per scialpinismo e sci di discesa.

Dg. Enrico Botta – Andrea Bonini

 

DOMENICA 22        Entroterra di Bogliasco – Appennino Ligure

Da Bogliasco a Pieve Ligure, passando dal Santuario di Monte Croce Teriasca.

Difficoltà E – Dislivello 525 m – Tempo totale 4h

Dg. Silvano e Bruno Ricci

 

DOMENICA 29         Uscita di scialpinismo e ciaspole

     La località verrà scelta in base alle condizioni di innevamento.

Ne verrà data tempestiva informazione mediante affissione in bacheca CAI e sul sito Internet

Dg. Lino Venturino

 

 

FEBBRAIO

 

DOMENICA 5           Alpinismo in Appennino

Alla ricerca della neve in Appennino. Salita poco difficile con piccozza e ramponi. La località sarà scelta                                                                       in base alle condizioni di innevamento. Maggiori indicazioni verranno comunicate per tempo.

Difficoltà F/PD-

Dg. Daniele Guastavino

 

DOMENICA 12         Entroterra di Andora – Appennino Ligure

Partenza dalla stazione di Andora, attraverso le località di Mezzacqua, Colla Micheri e Laigueglia si                                                                              ritorna alla stazione di Andora

Difficoltà E – Dislivello 300 m – Tempo totale 5h.

Dg. Silvano e Bruno Ricci

 

DOMENICA 26        Entroterra di Varazze con Gruppo Alpini

Escursione sulle colline di casa nostra in compagnia degli amici Alpini. Si prevede la salita a Monte Grosso (Santuario                                           della Guardia), discesa ai Piani di Invrea e attraverso il lungomare Europa si raggiunge la sede degli Alpini ai Cappuccini                                       di Varazze, dove è previsto il pranzo.

Difficoltà E – Dislivello 400 m – Tempo totale 3h 30′.

Dg. Enrico Dabove

 

 

MARZO

 

 

DOMENICA   5         Uscita di scialpinismo e ciaspole

La località verrà scelta in base alle condizioni di innevamento.

Ne verrà data tempestiva informazione mediante affissione in bacheca CAI e sul sito Internet.

Dg. Lino Venturino

 

DA GIOVEDI’  9      Quattro giorni a Courmayeur col CAI di Magenta

A DOMENICA 12    Neve per tutti (sci e/o ciaspole)

Soggiorno nella Casa per ferie dei Padri Somaschi a Entrèves.

Possibilità di fare sci di fondo in Val Ferret, ciaspolare in Val Ferret o in Val

Veny e praticare sci da discesa nel comprensorio del Monte Bianco.

Percorsi per tutte le difficoltà, per camminatori e ciaspolatori. Piste per sci di fondo e da discesa.

Gli accompagnatori dei soci CAI di Varazze per i vari percorsi, saranno individuati in loco dal Dg.

Dg. Domenico Amato

 

GIOVEDI’  16          Entroterra di Arenzano – Riparo Sanbuco e dintorni

Salita da località Gueta con itinerario da decidere in funzione delle condizioni meteo.

Difficoltà E – Dislivello e tempo di salita in base al percorso scelto.

Dg. Caterina Caviglia – Luciana Scippe

 

DOMENICA   19      Fioritura dei narcisi tromboni nell’entroterra di Varazze

 Salita dalla frazione Faie di Varazze al monte Sciguelo (1103 m) e successiva discesa passando per la cascina “Binetto”.

Difficoltà E – Dislivello 700 m – Tempo totale 5h.

Caterina Caviglia

 

DOMENICA 26        Altipiano de Le Manie – Entroterra tra Spotorno e Finale L.

Da Spotorno si raggiunge il vescovado di Noli per salire al castell0

Monte Ursino. Da qui si raggiunge la frazione di Voze e, attraverso Le Manie, si arriva a Finale L.

Difficoltà E – Dislivello 400 m – Tempo complessivo 5h.

Dg. Silvano e Bruno Ricci

 

 

APRILE

 

DOMENICA 2          Ferrata dei Funs – Entracque – Val Gesso (CN)

Dalla frazione Tetti Viulin si sale sulle pareti verticali del vallone delle Gorge della Reina. Ferrata impegnativa, con tratti                                        strapiombanti e ponti tibetani. Possibilità di due itinerari con difficoltà e impegno differenti.

Difficoltà D sostenuto – Dislivello totale 600 m di cui di ferrata 400m – Tempo totale 4h.

Dg. Sergio Craviotto

 

DOMENICA 2          Escursione Noli-Varigotti col gruppo giovanile del CAI Pinasca

Accompagniamo i giovani amici di “Scoprimontagna” sul panoramico percorso da Noli a Varigotti con magnifica vista                                           mare sul golfo ligure.

Difficoltà E – Dislivello 350 m – Tempo totale 3h.

Dg. Per Consiglio Direttivo Marco Brocca

 

DOMENICA 9          Costa Azzurra con CAI di Pinasca.

Da Villefranche si sale al Mont Boron e al forte di M. Alban, si scende al

porto vecchio di Nizza e con il “Sentiero del litorale” si torna a Villefranche.

Difficoltà E – Dislivello 350 m – Tempo totale 5h.

Dg. Silvano e Bruno Ricci

 

SABATO  22             Liguria di levante e Apuane

DOMENICA 23        1° giorno – Anello di Fossola (Monasteroli). Itinerario che percorre un tratto

dell’estremo lembo orientale delle Cinque Terre, lontano dai grandi flussi turistici. Pernottamento in B&B a Lerici

Difficoltà E – Dislivello 360 m – Tempo totale 3h 30′.

2° giorno – Salita al monte Sagro – Alpi Apuane. In auto fino a Foce Pianza (1270 m), salita tramite sentiero molto                                                   frequentato e panoramico fino alla vetta del Monte Sagro (1750 m).

Difficoltà E – Dislivello 500 m – Tempo salita 2h.

Dg. Valentina Sguerso

 

MARTEDI’  25         Sulle tracce del trofeo Mezzalama

Salita su un 4000 tra Cervinia e Gressoney da stabilire in base al percorso dell’edizione 2017 del trofeo Mezzalama.

Dg. Lino Venturino

 

 

MAGGIO

 

SABATO  6               Escursione nell’entroterra di Celle e sul Beigua con CAI di Macugnaga

DOMENICA 7          1° giorno – escursione ad anello partendo da Celle Ligure per Cassisi, Torre Bregalla (262 m), sentiero botanico e                                                   ritorno da Bric Croi e Mulino a Vento.

Difficoltà E – Dislivello 300 m – Tempo totale 2h.

2° giorno – Partendo da Pian di Stella o da Faie e percorrendo il sentiero napoleonico, testimonianza della battaglia                                                dell’aprile 1800, si giunge al Monte Ermetta, dove nel 2013, in occasione dei 150 anni del CAI, la nostra sezione ha                                                  collocato una “rosa dei venti”, con le indicazioni dei monti che sono visibili da questa vetta.

Da Pian di Stella – Difficoltà E – Dislivello 200 m  – Tempo totale 2h.

Da Faie – Difficoltà E – Dislivello 800 m  – Tempo salita 3h.

Dg. Marco Brocca – Andrea Bonini

                                   

 

 

DOMENICA 21        Escursione sul monte Beigua

Salita da Stella San Martino al monte Beigua lungo il sentiero noto come la “strada dei tubi”. Si parte dalla

chiesa di Stella San Martino, si passa da Bric Burdone, da Pian dei Bagni, dal Passo Fò Lungo per giungere a Pian di Stella                                     e monte Beigua.

Difficoltà E – Dislivello 1000 m  – Tempo salita 3h 30′

Dg. Enrico Botta – Sergio Craviotto

 

VENERDI’ 26           Uscita notturna al Santuario della Madonna della Guardia di Varazze

Escursione aperta a tutti (cittadinanza e turisti).

Salita per via Bianca passando per la chiesetta del Beato Jacopo fino al passo Lecanà (incrocio con strada asfaltata per la                                      Ramognina), quindi si prosegue sulla strada sterrata che porta direttamente al Santuario della Madonna della Guardia. La                                    discesa avverrà per la strada sterrata che passa per l’Acqua  Ferruginosa.

Difficoltà E – Dislivello 400 m – Tempo totale 3h

Dg. per Consiglio Direttivo Sergio Craviotto

 

SABATO 27              Contest Boulder – Alpicella

DOMENICA 28     

Quarta edizione della gara-raduno di boulder sui blocchi di Varazze, in località Campolungo di Alpicella, in prossimità                                           dei laghetti del torrente Teiro. Oltre che ai partecipanti alla gara, la manifestazione è aperta a tutti coloro che                                                         vorranno cimentarsi su blocchi adatti anche ai principianti.

Modalità di iscrizione, orari e dettagli dello svolgimento del raduno verranno comunicati tempestivamente anche via                                              internet.

Dg. Consiglio Direttivo

DOMENICA 28        Canale del Colletto della Madre di Dio (2720 m)           

  Si arriva in auto al Gias delle Mosche (Terme di Valdieri CN), quindi  si sale il sentiero per il rifugio Bozano lungo la valle                                     dell’Argentera. Al termine del bosco (Gias del Saut 1900 m) sulla destra inizia un canale che dopo 200m, tramite facile                                          traverso, permette di arrivare nella Comba Genova, oppure si prosegue oltre il Gias del Saut e al secondo Gias si risale su                                      nevaio raggiungendo la Comba Genova. In breve, in direzione nord, si arriva all’attacco del canale, che, con pendenze                                             all’inizio di 30° e poi 40°, conduce al Colletto della Madre di Dio.

Difficoltà F+/PD- – Dislivello 1200 m  – Tempo salita 4h

Dg. Daniele Guastavino

 

DOMENICA 28        Escursione nell’area naturalistica di Rio Parasacco con CAI di Cengio

Per i soci che non fossero interessati alla gita alpinistica sopra descritta, è in programma un’escursione con gli amici del                                         CAI di Cengio, organizzata per i 50 anni della loro sezione, che ci accompagneranno lungo i sentieri che hanno tracciato                                         nell’area naturalistica.

Difficoltà E

Dg. CAI Cengio

 

 

GIUGNO

 

VENERDI’ 2             Escursione nella riviera di Varazze e nel suo entroterra con CAI di Treviso

SABATO 3               

1° giorno – Partendo dal centro di Varazze si percorre il Lungomare Europa,

percorso panoramico sulle scogliere dei Piani di Invrea, fino alla Baia del Corvo. Si sale quindi, lungo il

sentiero Piani di Invrea-Monte Grosso (400 m), al Santuario della Madonna della Guardia, da dove si gode una vista                                             impareggiabile che va dal promontorio di Portofino a Capo Noli e dalle Alpi Marittime fino al gruppo del Beigua. Discesa                                       lungo una comoda strada sterrata che, attraverso macchia mediterranea e campi coltivati, riporta al centro di Varazze.

Difficoltà E – Dislivello 400 m – Tempo totale 3h

2° giorno – In pullman da Varazze si raggiunge il Santuario Bambino di Praga di Arenzano (circa 15 km), da dove inizia                                         un sentiero che sale al Passo della Gavetta (702 m). Da qui gli escursionisti più allenati possono salire alla Rocca                                                     dell’Erxo (898 m), raggiungere la vetta del monte Tardia di Ponente (928 m), scendere al Passo della Gava (752 m) e da lì                                    arrivare al rifugio Gava (696 m).

 Gli escursionisti meno allenati, dal passo della Gavetta, possono raggiungere il rifugio Gava, tramite un comodo sentiero                                   quasi pianeggiante.

Il rientro avverrà per tutti tramite una strada sterrata fino alla località Curlo, da dove un sentiero riporta al Santuario                                              Bambino di Praga.

Il Santuario, meta di molti pellegrinaggi, è visitabile e vi si può ammirare un presepe permanente con statue in ceramica,                                      opere del noto scultore ceramista Eliseo Salino.

Difficoltà E – Dislivello 900 m (più impegnativo) – 650m (meno impegnativo)- Tempo totale 5h

Dg. Consiglio Direttivo

 

DOMENICA 4          Via Ferrata di Camoglieres – Macra – Val Maira

Ferrata per esperti in un ambiente naturale, selvaggio ed incontaminato. Si trova tra il borgo di Camoglieres (980 m) e la                                     cima della Crocetta Soprana (1320 m). Il tracciato attrezzato segue cengie, cammini naturali, terrazze e vecchie tracce di                                        sentiero. Il percorso di discesa e le vie di fuga sono facili e panoramici.

Difficoltà EEA – Dislivello 340 m – Tempo salita 3h

Dg. Sergio Craviotto

 

SABATO  10             Monte La Nuda (1895 m) – Appennino Tosco Emiliano con CAI di Garfagnana

DOMENICA 11       

1° giorno – Trasferimento in pullman fino al Passo dei Carpinelli (842 m) con possibilità di breve escursione con gli                                              amici di Garfagnana. Cena e pernottamento in albergo.

2° giorno – Salita al Monte La Nuda passando per Monte Tondo (1782 m) e

Cima Belfiore (1810 m)

Difficoltà E – Dislivello 825 m – Tempo totale 5h.

Dg. Andrea Bonini – Marco Brocca

 

DOMENICA 18        Escursione culturale in Val Chisone e al Grandubbione con CAI Pinasca

Da Pinasca i nostri amici ci accompagneranno, con un percorso ad anello,
alla scoperta del misterioso e solitario Vallone del Grandubbione ricco di leggende e testimonianze storiche.
Con una merenda a base di “goffri” si rinnoverà il gemellaggio che ci lega a questa sezione.
Difficoltà E – Dislivello 500 m – Tempo totale 5h.

Dg. Per Consiglio Direttivo Marco Brocca

 

SABATO 24              Due giorni sul Beigua (1287 m). Giornate dedicate ai bambini.

DOMENICA 25       

Appuntamento tradizionale che prevede per la sera del sabato la salita in

notturna dalle Faie e pernottamento in tenda in località Pian di Stella. Il              giorno successivo tradizionale                                                          escursione al monte Ermetta e ritorno al Pian

di Stella con pranzo preparato dalle cuoche e dai cuochi della nostra sezione nell’area pic-nic. Verranno organizzati                                                 giochi per tutti i bimbi.

Dg. Consiglio Direttivo

 

 

LUGLIO

 

SABATO 1                Bambini al rifugio Savona (1530 m)

DOMENICA 2          

Uscita di due giorni al rifugio Savona, nella splendida val Tanaro, per far ESCURSIONISMO  provare anche ai più                                                   piccoli l’emozione di dormire in rifugio, cucinare insieme e condividere la gioia che solo l’essere immersi nella natura                                             può         dare, sempre accompagnati da giochi che renderanno ancora più avvincente    la nostra avventura!

Difficoltà E –  Dislivello 300 m – Tempo salita 1h

Dg. Giulia Ghigliazza

 

DOMENICA 9          Cima Corborant (3010 m) – Valle Stura

Salita da San Bernolfo passando per i laghi di Lausfer (2500 m) e il Buco della Marmotta. Chi non vuole raggiungere la                                          vetta può fermarsi ai laghi.

 Difficoltà EE / F –  Dislivello 1310 m – Tempo salita 4h

Dg. Mauro Pastorino

 

SABATO 15              Punta Ondezana (3492 m) – Valle dell’Orco – Gran Paradiso

DOMENICA 16       

1° giorno – partenza dal Lago di Teleccio (1917 m) e salita al rifugio Pontese (2217 m) dove si pernotta.

Difficoltà E – Dislivello 300 m – Tempo di salita 1h.

2° giorno – salita alla Punta Ondezzana attraverso il ghiacciaio del Teleccio e le rocce della cresta di vetta

Difficoltà F+/PD- – Dislivello 1275 m – Tempo di salita 4h.

Dg. Angelo Saettone – Giacomo Spotorno

 

SABATO 22              Traversata passo Monte Moro (Alpi Pennine) con CAI di Macugnaga

DOMENICA 23      

  1° giorno – da Macugnaga all’Alpe Bill (1690 m), con funivia e poi, tramite

sentiero, salita al rifugio Oberto-Maroli (2796 m), al Passo di Monte Moro.

Difficoltà E – Dislivello 1200 m – Tempo di salita 4h.

2° giorno – dal passo di Monte Moro discesa lungo il sentiero Walser al lago di Mattmark (2197 m) e quindi al paese di                                            Saas Almagell (1670 m).

Difficoltà E – Dislivello discesa 1200 m – Tempo discesa 5h.

Per gli appassionati possibilità di percorrere la nuova “via ferrata delle guide” al  Passo di Monte Moro.

Dg. Marco Brocca – Andrea Bonini

 

LUNEDI’   31/7         Salita al Monviso (3841 m) per la storica via Matthews

MARTEDI’ 1/8         da Castello – Val Varaita

1° giorno – da Castello (1600 m) salita al bivacco Alessandra Boarelli alle Forciolline (2835 m) percorrendo il nuovo                                              sentiero Ezio Nicoli, che risale una gola molto stretta e con percorso diretto conduce al bivacco.

 Difficoltà EE – Dislivello salita 1300 m – Tempo salita 4h.

2° giorno – Salita alla vetta del Monviso per il vallone delle Forciolline fino a raggiungere la via proveniente dal rifugio                                           Sella e quindi si prosegue sui resti del ghiacciaio sud del Viso, fino al bivacco Andreotti. Da qui, con facile e divertente                                           arrampicata su un percorso molto vario si giunge in vetta.

Difficoltà PD- – Dislivello salita 1000 m – Tempo salita 4h.

Dg. per Consiglio Direttivo – Mauro Pastorino – Giampaolo Scotto

 

 

AGOSTO

 

Da VENERDI’  4      Tour Monte Fallère (3061 m)– Valle del Gran Sanbernardo – Aosta 

A DOMENICA 6     

1° giorno – da Etroubles (1270 m), passando dall’alpeggio Ars, si raggiunge

il rifugio Chaligne (1943 m), dove si pernotta. Percorso totale 10 km.

 Difficoltà E – Dislivello 800 m – Tempo totale 4h.

 2° giorno – si costeggia il versante sud del monte Falère, salendo al Colle Tardiva e alla Punta Chaligne (2607 m). Si                                               raggiunge in discesa il Col de Metz e poi, con andamento pianeggiante, si arriva al rifugio Mont Falère (2385 m), dove si                                       pernotta. Percorso totale 13 km.

 Difficoltà E – Dislivello 1000 m – Tempo totale 5h.

3° giorno – dal  rifugio Mont Falère si procede vero il colle Vertosan e il col Fenètre (2726 m) e quindi si scende                                                      all’alpeggio Tza de Flassin per poi raggiungere il borgo di Etroubles, percorrendo l’omonimo vallone Flassin. Percorso                                             totale 13 km.

Difficoltà E – Dislivello salita 500 m – discesa 1600 m – Tempo totale 6h.

Dg. Enrico Botta – Diego Lofrano

 

SABATO 12              Stelle cadenti a Pratorotondo

Serata per godere dello spettacolo delle stelle cadenti e della visione delle varie costellazioni. La serata sarà arricchita da                                        notizie, informazioni e spiegazioni da parte di soci appassionati di astronomia.

La località di osservazione verrà raggiunta con auto proprie.

Per una migliore visione delle stelle cadenti, si consiglia ai partecipanti di munirsi di un plaid per potersi sdraiare sul                                              prato e di un adeguato abbigliamento per le ore notturne.

Dg. Domenico Amato

 

Da SABATO  12       Quattro giorni di arrampicata a Ailefroide – Parc National des Ecrins

A MARTEDI’ 15     

Arrampicata per tutti su mono tiri e/o vie lunghe nella nota località francese

vicino a Briançon. E’ previsto il pernottamento in tenda in campeggio attrezzato.

Dg. Lino Venturino

 

SABATO  19             Laghi ghiacciaio Rutor – Valle d’Aosta La Thuille

DOMENICA 20       

1° giorno – partendo dai casolari di La Joux si raggiungono le cascate del

Rutor e, con un percorso lungo sentieri aperti in occasione dei 150 anni del

CAI, si raggiunge il rifugio Deffeyes (2494 m), dove si pernotta.

 Difficoltà E – Dislivello salita 850 m – Tempo salita 3h.

2° giorno – dal rifugio Deffeyes, gli escursionisti raggiungono il piccolo Lac Dans La Roche , successivamente il lago                                                  Superiore, il Lac Gris e ritornano al rifugio da dove poi ridiscendono a La Joux .

Difficoltà E – Dislivello salita 300 m – Tempo totale 6h.

Gli alpinisti, partendo dal rifugio,  si dirigono verso il Passo di Planval fino a raggiungere la lingua del

ghiacciaio, proseguono alla sinistra del ghiacciaio per pietraie e sfasciumi, fino a raggiungere una cresta rocciosa. Da qui                                       risalgono un ripido pendio, composto da instabili sfasciumi, che conduce alla base del ghiacciaio del Rutor. Calzati i                                               ramponi, proseguono sul ghiacciaio, rimanendo il più vicino possibile alla dorsale del gruppo Flambeau-Planval, in                                           modo da evitare la parte centrale cosparsa di crepacci. Raggiunto il Colle del Rutor risalgono l’ampia e facile cresta nord-                                        est fino a toccare la vetta (3486 m). La vista a 360 gradi spazia dai vicini Flambeau-Planval al gruppo del Monte                                                 Bianco e alle principali cime della Valle d’Aosta. Il ritorno a  La Joux avviene sullo stesso percorso di salita.

Difficoltà F+  – Dislivello salita 1000 m – Tempo totale 9h.

Dg. Giampaolo Scotto – Enrico Botta

 

SABATO       26        Escursione sul monte Hochlicht (Alta Luce – 3185 m) Valle del Lys

DOMENICA 27       

Dalla vetta del Hochlicht si gode un magnifico panorama sui ghiacciai del gruppo del Monte Rosa nella testata del                                                vallone di Gressoney.

1° giorno – Salita da Staffal (1850 m) al rifugio Gabiet (2375 m) e

pernottamento in rifugio.

Difficoltà E – Dislivello 525 m – Tempo salita 1h 30′.

2° giorno – Da rifugio Gabiet salita al monte Hochlicht e successiva discesa per il vallone di Salza fino alla frazione di                                            Staffal.

Difficoltà EE – Dislivello salita 810 m – Tempo salita 3h.

Dg. Andrea Roseo

 

 

SETTEMBRE

 

DOMENICA 3          Parco del Beigua – Terre dei Beig – Escursione per piccoli camminatori

Escursione accompagnata da racconti e giochi, alla scoperta dei folletti che abitano le nostre montagne.

Dg. Giulia Ghigliazza

 

Da LUNEDI’  4         Trekking in alta Val d’Aosta al cospetto del M. Bianco

A DOMENICA 10  

  Settimana di escursioni  con base a Entrèves, presso la casa per ferie

“La Madonnina” dei Padri Somaschi.

Sono previste escursioni in Val Ferret: Mont de La Saxe, rifugio Elena e Colle del Gran Ferret al confine svizzero. In Val                                        Veny: anello del ghiacciaio del Miage. Salita al panoramico Mont Chetif da Courmayeur. Valle della Dora – La Thuille:                                          anello del Colle San Carlo e Punta della Croce, Colle del Piccolo San Bernardo con l’anello del lago di Verney. In Valpelline                                     da Dzovenno-Ruz salita al rifugio Crete Sèche.

Tutte le escursioni si svolgono in zone molto panoramiche con vista sul gruppo del Bianco, delle Grandes Jorasses e al                                           cospetto dei principali ghiacciai della Val d’Aosta. Possibilità di facile escursione sul ghiacciaio, utilizzando la nuova                                                funivia del Bianco “SkyWay” fino a Punta Helbronner.

Sono previste escursioni per diversi gradi di preparazione e difficoltà. Il programma dettagliato verrà comunicato in                                              tempo utile per le iscrizioni da effettuarsi entro fine aprile e per un numero di circa 30 partecipanti.

Dg. Consiglio Direttivo

 

DOMENICA 17        Monte Chersogno (3026 m) – Alpi Cozie

In val Maira l’itinerario parte dalla Grange Chiotti e prosegue per il colle di Chiosso (2430 m), il passo Chersogno                                                   Superiore (2880 m) e la cresta sud-ovest. Il percorso è quasi privo di difficoltà e remunerativo per i vasti panorami e                                              l’aspetto completamente diverso degli opposti versanti.

Difficoltà EE – Dislivello 1026 m – Tempo salita 3h 30′.

Dg. Angelo Saettone

 

Da VENERDI’  22    Tre giorni di arrampicata in Verdon – Provenza – Francia      

A DOMENICA 24    Il programma dettagliato verrà comunicato per tempo.

 

Dg. Lino Venturino

 

SABATO    23           Escursione enogastronomica in Valpolicella

DOMENICA 24        Il programma dettagliato delle escursioni e delle degustazioni verrà definito

e comunicato successivamente.

 

Dg. per Consiglio Direttivo Domenico Amato

 

 

OTTOBRE

 

DOMENICA 1          Calizzano – Val Bormida

Escursione nella faggeta del Rio Nero a Calizzano.

Difficoltà E – Dislivello 300 m –  Tempo totale 5h.

  Dg. Silvano e Bruno Ricci

 

GIOVEDI’  5            Monte Beigua dal Passo del Giovo

Escursione lungo una tappa dell’Alta Via dei Monti Liguri attraverso boschi

di castagni e faggi.

Difficoltà E – Dislivello 800 m – Tempo salita 3h.

Dg. Caterina Caviglia – Emanuela Rolando

 

DOMENICA 8          Entroterra tra Pietra Ligure e Loano

L’escursione partendo da Pietra Ligure e attraverso le località di San Damiano, San Martino, Ranzi e Monte Carmelo                                              arriva a Loano. Ritorno in treno da Loano.

Difficoltà E – Dislivello 400 m – Tempo totale 5h.

Dg. Silvano e Bruno Ricci

 

Da  DOMENICA 8   Arrampicare in Sardegna aperta a tutti i livelli di capacità

A  SABATO   14      

Si ripropone anche per quest’anno la settimana di arrampicata a Cala

Gonone con soggiorno in bungalow o B&B.

Ulteriori dettagli verranno comunicati in tempo utile per l’iscrizione.

Dg. Lino Venturino

 

DOMENICA 15        Castagnata alla cascina dei Roncazzi di Acquabianca.

Tradizionale incontro conviviale tra soci e amici all’ombra dei castagni

domestici. Per chi lo desidera escursione da Pratorotondo alla cascina

seguendo l’Alta Via dei Monti Liguri fino al passo del Faiallo e quindi in

in val di Vara su un percorso lungo (circa 16 km), ma privo di difficoltà e molto panoramico.

Difficoltà E – Tempo di andata 4h.

Dg. Consiglio Direttivo

 

DOMENICA 22        Prunetto – Cortemilia – Langhe

Da Prunetto, dove si visiterà la chiesa romanica, si prosegue per spartiacque,

tra boschi, noccioleti e vigneti, fino a Bergolo, noto per le ceramiche e i murales sulle facciate delle abitazioni. Quindi si                                        prosegue fino a Cortemilia. Percorso totale 15 km.

Difficoltà E – Tempo totale 4h.

Dg. Silvia Ottonello – Laura Craviotto – Mariella Damele

 

DOMENICA 29        Torino – Lungo Po

Camminata da Torino a Moncalieri lungo il fiume più importante d’Italia.

Difficoltà E – Tempo totale 5h.

Dg. Silvano e Bruno Ricci

 

 

NOVEMBRE

DOMENICA 5           Giornata del ricordo e pranzo sociale.

Santa Messa alla cappella Regina Pacis del monte Beigua (1287 m) in ricordo  di chi ci ha preceduto. Per chi vuole  salita in vetta dalle Faie su sentiero con INCONTRO      segnavia +.

Seguirà pranzo sociale in località da definirsi.

Difficoltà E – Dislivello salita 850 m – Tempo salita 2h 30′.

Dg. Consiglio Direttivo.

 

DOMENICA 12         Introduzione all’arrampicata sportiva in falesia a Finale, Toirano o

Albenga.

Annuale gita per chi vuole iniziare ad arrampicare su vie adatte ai principianti. Aperta a tutti, senza limiti di età, né                                                  inferiore né superiore.

Dg. Lino Venturino

 

DOMENICA 19        Manutenzione di sentieri

                                   Dg. Consiglio Direttivo

 

 

DICEMBRE

 

 

VENERDI’ 8             Danza della neve

Annuale inizio dell’attività invernale alla ricerca della località con neve

sufficiente.

Dg. Lino Venturino

 

VENERDI’ 15           Serata degli auguri tra soci e amici

Scambio di auguri con visione delle foto e dei filmati relativi all’attività

dell’anno trascorso. Consegna del programma dell’attività della Sezione

per l’anno 2018.

A cura del Consiglio Direttivo