MONTE FRISSON (m 2650)

Partendo da Palanfrè (m 1380) con sentiero ben segnalato attraverso il vallone degli Alberghi (Alp Berg) , in tre ore e mezza siamo in cima. In partenza piovigginava, ma poi si è aperto ed è uscito anche il sole. In alto un passo un po’ esposto protetto con corde fisse. Quattro validi partecipanti.

Aiguille Croux – Via Ottoz

Dalla Val Veny si sale in tre ore lungo la ferrata fino al rifugio Monzino: ottima cena e pernottamento.Il mattino dopo con un’ora di avvicinamento senza nevai, siamo all’attacco della via OTTOZ. Tredici tiri , 350 m, 6a+ max. Ci sono altre 7 cordate oltre noi, ma alla fine non ci disturbiamo  l’una con l’altra. Dalla cima ci caliamo  praticamente lungo la normale con molte doppie . Scalata piacevole e meteo super. Ambiente storico fra il ghiacciaio del Freney e del Brouillard in pessime condizioni.

Notizie dal gruppo ALPINISMO SCI

In quest’ultimo periodo ci siamo mossi abbastanza con attività alpinistiche soprattutto su roccia. Inizialmente in Corsica salendo in Restonica da Corte la via SINFONIA D’AUTUNNO ( 5 tiri fino al 6a+, calate in doppia). Ambiente a 2000 m con lago sottostante. Ci siamo poi spostati alle Aiguille de Bavella per salire la via JEEF (8 tiri fino al 7b, 6b ob. ,calate in doppia su Le Dos de l’Elephant).Granito rosso tafonato.Una delle vie più belle d’Europa!!!

Siamo stati poi nel Vallone di Sea (valli di Lanzo) , al trono di Osiride per salire MASSAGGI TAILANDESI ( 7B con passi di artificiale non liberati, 6b ob., 7 tiri , calate in doppia non sulla via. Bella roccia e bel ambiente.

Infine anche all’Alpe Devero (Val Formazza). Ambiente spettacolare ed idilliaco. Salita alla Cima della Rossa per la via NUOVO MILLENIO (11 tiri, 6c+ max, 6b ob, calate in doppia sulla via).Tornati alle 22 poco prima di un forte temporale.

Sergent e Punta Figari

Continua la salita su vie multipitch. In valle dell’Orco, al Sergent, abbiamo salito la via SERENDIPITY (max 6b) più difficile del previsto incastrata fra la via delle placche e la via io mi dissocio. Bella roccia.Calate in doppia.

Alla punta Figari (gruppo Castello Provenzale) abbiamo salito la via SUPERGAM (max 6b+) riattrezzata di recente e ben protetta . Bella roccia. Calata con una doppia sulla parete ovest e poi con tre doppie dalla Forcella Provenzale fino quasi agli zaini.

Rocca dei Campanili. Mongioie

Iniziata l’attività su roccia su vie multipitch. Si parte dal semplice su vie spittate ed avanti in stagione si va su vie trad con uso di friends. “By fair means” come si dice spesso. Siamo stati al Mongioie sul calcare più bello di sempre salendo la via CANZONE DELL’ACQUA (max 5c+). Calate in doppia. Eravamo due cordate ben coordinate. Non ancora stanchi, una cordata ha anche salito la via a fianco un po’ più difficile PRIMA DURANTE DOPO ( 4c, 6b, 4c) ,calate in doppia. Bravi tutti !!! Sosta con birra al rifugio Mongioie.