AILEFROIDE

Sempre piacevole passare qualche giorno ad Ailefroide (Briancon).”Le Camping, la Chapelle , le Bureau des guides, la Bouvette Pas la Rosse” ed ultimamente un po’ tanta gente (come in tutte le Alpi). Le vie sono sempre belle e ben chiodate grazie a J.M.Cambon e soci.Abbiamo salito nel settore Engilberge la via L’interminable agonie du chamois borgne (5 tiri fino al 6a, calate in doppia)Molto bella. E poi nel settore Minus Palavar la via Serfouette Express (5 tiri  fino al 6a,calate in doppia).Tutte le giornate sono state precedute da alcuni tiri di allenamento in falesia. Cene autogestite ,pernottamento in tenda.

” GERVASUTTI”

Le vie targate Giusto Gervasutti non deludono mai. Intelligenza e spirito di innovazione lo portarono a precorrere l’alpinismo moderno.Abbiamo salito la via Gervasutti al Pic Adolphe Rey (m 3500). Sulla carta le difficoltà non superano il 6a+ ,ma la progressione è molto faticosa con fessure verticali e strapiombanti.Tutti i tiri sono totalmente da proteggere a friends( ogni tanto si trova qualche vecchissimo chiodo).Il granito è super.Calate in doppie da 30 m sulla via per evitare incastri.Il ghiacciaio da Punta Helbronner è ancora decentemente percorribile.

BECCO DI VALSOERA (m 3369)

Bellissima guglia di granito nel Vallone di Piantonetto (Torino).Se si pernotta in tenda vicino alla diga ,in un po’ meno di tre ore si arriva all’attacco. Abbiamo salito IMAGINE (7A max, 6b ob , RS2, III, 350 m, serie completa di friends anche doppi , calata in doppie) .La roccia è ottima, peccato che arrivino le immancabili nebbie forse create dal lago sottostante. Colazione passando dal Rifugio Pontese.

 

DOLOMITI

Tre belle vie moderne in Dolomiti. Dal passo Giau,verso Lastoni di Formin, Croda da Lago,saliamo la via LOVE MY DOGS (7a max, 6b ob, nove tiri, discesa a piedi). Dal passo Falzarego saliamo THE WALL (6c+ max, 6b ob, dieci tiri, discesa a piedi) alla Torre grande di Falzarego ed il giorno dopo la via ULTIMA TULE(6C max 6a+ ob, otto tiri, discesa a piedi) al Sass di Stria. Meteo buono, un po’ di pioggia il terzo giorno.Le vie sono di stampo moderno, ben spittate (poco uso di friends) e con roccia ottima.Molti arrampicatori in zona.

Aiguille de Blaitière – Aiguille du Midi

Due belle salite da Chamonix.Primo giorno salita in funivia al Plan de l’Aiguille e poi in un’ora e mezza siamo alla base del Pilier Rouge all’Aiguille de Blaitiere. Saliamo una nuova via di M.Piola: TSAMARNIA (6B max, 8 tiri ,discesa in doppia).Visto il caldo,la parete è esposta a nord  ovest:si scalava bene all’ombra. Secondo giorno saliamo in funivia all’Aiguille du Midi senza scarponi e ramponi. Ci caliamo in doppia fino alla prima sosta sopra il ghiacciaio e risaliamo la via CONTAMINE  (7a max , 7 tiri , discesa in funivia). Via molto bella ed impegnativa tutta in fessura. Il tiro di 6b+ è da capire e difficile da proteggere. Il tiro di 7a senza i vecchi chiodi è quasi tutto da proteggere e molto faticoso. Comunque il granito più bello del mondo!! Arrampicata al sole, ma non caldo (siamo a 3800 m).