Due giorni nell’alta Valle dell’Ubaye

Sabato 14 e domenica 15 luglio un bel gruppetto di mamme con bambini al seguito (5 adulti e 8 ragazzi), senza farsi scoraggiare dalle previsioni del tempo non proprio favorevoli, di buon mattino è partita per raggiungere il lago del Lauzanier. Dal Colle della Maddalena (mt 1996) abbiamo percorso il vallone del Lauzanier nella meravigliosa cornice del Parco del mercantour nelle Alpi Marittime. Le marmotte, lungo il sentiero, regalano a grandi e piccini sempre grande gioia. Quasi tutto il gruppo, ad esclusione dei due più piccoli con le rispettive mamme, ha raggiunto il lago omonimo (mt 2284) dopo una camminata di due ore e trenta. Non ci siamo risparmiate neppure un bell’acquazzone pomeridiano sulla strada del ritorno.
La sera abbiamo montato le tende nel vicino campeggio di Larche e abbiamo cucinato sui fornelli da campo, condividendo la cena tutti insieme… ancora una volta tra una goccia e l’altra.
La domenica, smontata in fretta la tenda giusto in tempo prima di un altro acquazzone, abbiamo raggiunto in auto il piccolo paese di Saint’Ours e da lì, con una breve passeggiata, il forte dove la guida ci attendeva per la visita. All’uscita abbiamo gustato insieme il pranzo al sacco prima di avviarci verso casa per il ritorno, facendo una sosta a Vinadio per la merenda!
Anche se il tempo non ha collaborato tanto (come diceva Tiziano), ci siamo divertiti molto!

DUE GIORNI SUL BEIGUA ( 30 giugno 1 luglio )

Ecco qualche immagine delle belle giornate trascorse sul Monte Beigua

CIMA PITTE’ (m 2200)

Salita alla Cima Pittè partendo da Rumiano ( m 800) (Valle Pesio).Molta neve già dall’auto, un po’ noiosa tutta la stradina iniziale.Molto bella invece tutta la parte superiore.Si arriva sull’imponente dorsale alla sinistra del Bric Costa Rossa ed un po’ sopra alla Mirauda.Panorama eccezionale su Limone e la Val Vermenagna.Ottima neve in alto, un po’ sfondosa sotto i 1400m

Relive ‘Cima pitte’

 

Tour du Mont Fallère

Venerdì 4 agosto, parcheggiate le auto a Etroubles, ci siamo incamminati lungo la poderale che ci ha portati nella Comba d’Ars. Il percorso é caratterizzato fino all’alpeggio Ars (1974 s.l.m.) da boschi di abeti e larici: Dopo 3 h di cammino siamo arrivati all’alpeggio dove abbiamo mangiato all’ombra di un larice. Terminata la pausa pranzo ci siamo incamminati verso il rifugio Chaligne (1950 s.l.m.); nel tragitto abbiamo ammirato il panorama della Valpelline e dalla Becca di Viou all’Emilius. Dopo 1 h di cammino siamo arrivati al rifugio dove abbiamo pernottato. Il giorno dopo di buon mattino e dopo una buona colazione abbiamo iniziato la seconda tappa del TMF. In 1,5 h di cammino abbiamo raggiunto il Col Tardiva (2410 s.l.m.), da qui è incominciata la cresta che ci ha portato sino alla Punta Chaligne (2611 s.l.m.). Arrivati alla Punta dopo 3 h di cammino, abbiamo ammirato il panorama che domina la conca di Aosta e la Valpelline e dove le foto non si sono sprecate data la bella giornata. Finita la sosta siamo partiti alla volta del Col de Metz (2487 s.l.m.) e con falsi piani abbiamo raggiunto gli alpeggi di Chesere (2180 s.l.m.) e La Nouva (2214 s.l.m.). Infine, dopo 5 h di cammino, abbiamo raggiunto la sponda dell’ampio Lac Fallere (2416 s.l.m.) dove abbiamo sostato per la meritata pausa pranzo.Continua…

Stella San Martino – Beigua – 21-5-2017

Il gruppo è partito alle 8:00 dalla chiesa di Stella San Martino. Il sentiero incomincia tra fasce e boscaglia fino a raggiungere la poderale che porta alle pale eoliche situate sul Bric Burdone, dove si può ammirare la riviera e l’entroterra dove è situato il comune di Stella. La poderale continua, con varie pendenze, su un fondo sconnesso dovuto all’erosione dell’acqua che ha portato in evidenza il tubo dell’acquedotto. Arrivati al Bric Galliano, abbiamo potuto ammirare l’arco alpino con il Monviso che la faceva da padrone. Dal Bric Galliano la poderale diventa sentiero, che ci ha condotto al Pian della Stella per poi raggiungere la casa di Giovanni e Laura Baglietto, dove abbiamo pranzato. Alle 14:00 abbiamo iniziato la discesa lungo lo stesso sentiero. All’arrivo a Stella San Martino eravamo stanchi, ma contenti per la bellissima giornata passata insieme. Numero partecipanti: 19 – Tempo di percorrenza andata: h 4:30 – Tempo di percorrenza ritorno: h 3:30 – Percorso totale a/r: 21 Km – Dislivello: 1000 m.