ANTOROTO Sud

Salita vicino casa prima delle perturbazioni.Si sale da Ormea (Val Tanaro) in auto fino alla frazione Cascine(m 1230).Da  qui su pendii sempre più ripidi , si arriva in vetta all’ANTOROTO (m 2150).Salita da fare con neve sicura e trasformata.Arrivati in vetta , in 10 minuti il cielo si è coperto e tre quarti della discesa l’abbiamo fatta utilizzando il Gps (in particolare l’applicazionr Strava per smartphone).


Seconda serata neve e valanghe

Proponiamo una seconda serata su prevenzione valanghe e uso dell’Arva

Situazione neve nelle Alpi Marittime di domenica 4 marzo 2018

MONTE REIXA

Non dobbiamo ringraziare il Buran visti gli enormi danni creati all’agricoltura ( il gelo a inizio marzo è del tutto eccezionale ed è dovuto ad un anomalo anticiclone caldo verso il polo nord.Alle isole Svalbard fa più caldo che a Varazze !) .Però crea spettacoli particolari sulle dorsali montuose che danno sul mare ( vedere anche il post precedente).Il monte Reixa sciisticamente è sicuramente più bello del Beigua. Passando da Sassello-Vara si arriva in auto al Passo del Faiallo. Poi in mezz’ora di salita con le pelli si è in vetta. Da qui si possono fare varie discese verso Arenzano – Voltri fino a che c’è neve.Quando si è stanchi si smette e si scende verso nord con gli sci fino all’auto. Molto bello il canale della Malanotte ed i pendii con radi alberi che guardano Savona. Neve in questi giorni molto freddi sostanzialmente bella.

INVERNO 2018 SUL MONTE BEIGUA

Grazie all’effetto Burian di questa fine inverno a febbraio 2018, i nostri soci hanno sfidato le temperature polari per regalarci queste magnifiche immagini del monte Beigua e dello Sciguello.

SIGAR HORROR Gressoney

Il freddo è arrivato in ritardo (e sembra che aumenterà con danni all’agricoltura). Qualche bella cascata di ghiaccio è formata e salibile. Siamo stati a Gressoney La Trinitè per salire SIGAR HORROR (4+/5): con mezz’ora di salita dall’auto si arriva alla base. Ai lati del sigaro verticale sono state spittate quest’anno due linee di misto di difficoltà M6+.Si parte su roccia, ci si infila sotto le candele di ghiaccio e con movimenti scimmieschi si esce fuori per proseguire fino in catena su ghiaccio lavorato.