8 Maggio 2022: Escursione sul promontorio di Portofino con C.A.I di Pinasca

Itinerario: Ruta di Camogli – Portofino Vetta – Pietre Strette – Chiesa di S. Sebastiano – Portofino mare- Paraggi – Spiaggia – Covo di S. Margherita Ligure Km. 13 circa – Dislivello: 300 metri circa. Tempo di percorrenza: 4 ore.

Difficoltà: E – Pranzo al sacco  (lungo il percorso si trova l’acqua).

MEZZO di TRASPORTO: Treno A/R

ANDATA: Varazze/ Recco –  BUS (per Ruta)

RITORNO: S. Margherita ligure/ Varazze

 

VALLONE DELL’UBAC

Scialpinismo in valle Stura. Normalmente si va a fine maggio: ma quest’anno c’è veramente poca neve. Abbiamo salito il colle di Vens e la cima Borgonio. Poi,ripellando, anche in parte il colle della Lausa. Neve nel complesso molto brutta e non assestata. Meteo bello.

Cima Dormillouse (m 2950)

Sfruttando l’ultima nevicata siamo stati in Val Thuras (Cesana Torinese) per salire da Rhuilles (m 1600) la famosa Dormillouse. Bellissima discesa in sci su neve polverosa dalla cima fino a quota 1900 m. Molta gente sul percorso. Meteo super con temperature ottimali.

10 Aprile 2022: Faie – Pratorotondo – Bric Dame’ – Fioritura narcisi – Antica neviera

Partiamo dalle Faie alle 8, seguiamo il sentiero meno rosso direzione Pratorotondo, poi facciamo una deviazione verso la rocca della Priata per ammirare meglio la fioritura dei narcisi tromboni. Ritornati sul sentiero arriviamo a Pratorotondo. Da qui su alta via dei monti liguri direzione pian Ferretto, e arrivati alla sella del Dame’ deviamo a sinistra fino a raggiungere la madonnina di vetta del Dame’. Al ritorno, da Pratorotondo seguiamo di nuovo il sentiero fino ad incrociare la poderale, che seguiamo fino alla deviazione per l’antica neviera. Ritorniamo poi sul sentiero meno rosso che seguiamo fino alle Faie.
Abbiamo partecipato in dodici: Angela, Riccardo, Nunzia, Enrico, Valentina, Oreste, Maria Grazia, Katia, Marilena, Marina, Claudio.
Circa 800 m. di dislivello e 20 km percorsi.

Cima Serpentera Nord – Cima di Pian Ballaur

Quando c’è poca neve, si possono trovare itinerari inediti. Quest’anno, caso unico, si poteva in pieno inverno salire in auto la Val Ellero da Rastello fino a quasi Pian Marchisio (m 1600). Da lì in su scialpinismo di scoperta. Siamo saliti più di una volta alla Cima Serpentera Nord (m 2350). Abbiamo fatto anche un bel anello di 20 km e 1400 m di dislivello: saliti verso il rifugio Mondovì, porta Biecai, lago Biecai, lago Ratoira, cima di Pian Ballaur (m2650). Discesa fino sotto porta Sestrera e salita su dossi erbosi a Cima Serpentera.