VALLONE DELL’UBAC – Valle Stura

Dopo la lunga interruzione, riprendiamo lo scialpinismo con una classica di fine stagione: IL  COLLE DELLA LAUSA  in fondo al Vallone dell’Ubac in valle Stura. Poca neve , un palmo di neve fresca dopo i 2500 m. Partiti dal piazzale del rifugio Talarico ( m 1750) ,dopo un’ora con gli sci in spalla ,la neve diventa continua. In tre ore e mezza siamo al colle (m 2950). In discesa la neve non è bella ma ,dopo tre mesi di digiuno, va bene così. Ambiente primaverile molto piacevole e meteo buono.

 

PILASTRO DEGLI ALLIEVI

Restyling al Pilastro degli Allievi (Monte Cucco – Finale). Sono state resinate vecchie vie e ne è stata aggiunta una. E’ stato variato anche l’itinerario di accesso tramite dei gradini di ferro. Abbiamo salito le vie storiche SATORI (6B /40 m) e la VIA DEGLI ALLIEVI ( 2 tiri , sesto grado max ,col famoso tetto della nutella che è anche 6b). Abbiamo provato anche gli altri tironi di 40 m.Molto belli con roccia praticamente nuova. Il pilastro è all’inizio del grande canyon che finisce con la finestra che si affaccia sul paretone di Monte Cucco.

RIPRESA ATTIVITA’

Dal 4 maggio 2020 si può riprendere un po’ di attività sportiva arrampicatoria nell’ambito della provincia. Naturalmente con tutte le attenzioni ed il distanziamento sociale. Sarebbe il mese giusto per andare al Bauso di Albenga. E’ anche il mese delle ciliege!!! Ci sono nuove vie anche del 2020. Sentiamoci per organizzare.

CIMA BRIGNOLA (m 2475)

Ultima uscita di scialpinismo prima dello stop dovuto al Covid-19. Siamo tornati alla Cima Brignola da Artesina per effettuare una discesa su neve polverosa caduta qualche giorno prima.E così è stato!! Esposizione nord, nessuna traccia presente nel vallone, neve super .Abbiamo fatto quasi 1500 m di dislivello per uno sviluppo di 23 km. Otto partecipanti e grande entusiasmo.

 

Scialpinismo di scoperta

Due inedite uscite sulle alpi liguri.Viste le ottime condizioni meteo e di innevamento,questa volta ci siamo spinti un po’ oltre i soliti orizzonti.La prima volta,partendo da Artesina ,siamo saliti alla Colla Bauzano e da qui alla Colla Rossa per scendere al rifugio Mondovì.Dopo aver ripellato,siamo arrivati alla Cima del Seirasso e quindi alla Colla Balma per rientrare ad Artesina. Circa 1600 m di dislivello con partenza alle 8.30 e rientro alle 16.La seconda volta,sempre partendo da Artesina ,siamo saliti alla Colla Balma e quindi alla Cima Brignola. Siamo scesi di nuovo verso il rifugio Mondovì e  successivamente alla Cima Seirasso. Infine siamo risaliti al Mondolè per scendere ad Artesina dalla Colla Bauzano. Grande cavalcata: partiti alle 8.30 siamo rientrati alle 17 percorrendo circa 20 km di sviluppo e 1900 m di dislivello. Meteo super e buone nevi primaverili.