COGNE

Poca neve ed anche cascate di ghiaccio misere:effetto dei cambiamenti climatici.Per questo tante classiche cascate di ghiaccio anche a Cogne, sono state completate con tiri di misto.Dove c’era il ghiaccio c’è roccia opportunamente attrezzata con spit. In Valnontey-Cogne , abbiamo salito SENTINEL ICE e LA FAVOLA DI ALICE ,ambedue di tre tiri fino al 5 su ghiaccio e fino ad M7 su roccia .Calate in doppia. Belle cascate, meteo ottimo,  ancora non troppo caldo.

TRACCE SULLE ALPI LIGURI

La neve polverosa crea ambienti incantati.Dopo le ultime nevicate,le Alpi Liguri hanno cambiato aspetto.Per salirle e soprattutto scenderle, gli sci diventano lo strumento ottimale.La sciata è sempre dinamica, veloce ed avvolgente nella nuvola polverosa.Praticamente ci si ingloba nella montagna.Le tracce che si lasciano su pendii vergini sono firme di appartenenza ,quasi di ricerca di un gesto atletico ottimale.Questa ricerca l’abbiamo spinta dal Mondolè alla Bisalta nelle ottime giornate della settimana scorsa.Altre giornate ci saranno fino alla fine della primavera: chiunque voglia venire con noi è sempre ben accetto !!!

CASCATE DI GHIACCIO Gressoney

Bella e nuova cascata nel Vallone del Necho da Gressoney la Trinitè.Un’ora e mezza di avvicinamento dall’auto su pendii ripidi (dopo l’ultima nevicata  sono diventati pericolosi).La cascata si chiama NECHO E LA LUNA (200 m ,5 tiri, 4+, M6). Freddo e ghiaccio molto duro.Tre calate:la prima e l’ultima su Abalakov ,la seconda su sosta a spit.Impegno e soddisfazione!

MONDOLE’

Prima gita sociale di scialpinismo del 2019: 50 cm di neve polverosa! Però praticamente senza fondo: si raschiava un po’.Abbiamo fatto il classicissimo MONDOLE’ da Artesina bassa,circa 1200 m di dislivello passando dalla Cima Durand. Siamo poi scesi sia dal Canalone Ovest , che dal Canale degli Ippopotami.Nel primo caso si sentiva un po’ il suolo sotto, nel secondo niente pietre(esposizione pieno nord,un po’ di vecchia neve era rimasta). Giornate fredde, ma belle.

VALLI DI LANZO Cascate di ghiaccio

Continua la mancanza di neve, per cui si sale bene su cascate di ghiaccio.Siamo stati in una delle valli di Lanzo (Torino): la Val d’Ala.Dal paese di Balme (m 1430) si sale al Pian della Mussa (m .1850) e con lungo percorso che s’impenna solo nella parte finale, si arriva alla base delle cascate (1,45 ore dall’auto).Abbiamo salito la cascata CREME CARAMEL (III ,4+ ,M5 quattro tiri).Soste a spit ,due doppie lunghe. Bell’ambiente, ghiaccio un po’ crostoso, attenzione chi è sotto!!